Il dialogo con se stessi ed il pensiero positivo

download

Pensiero Positivo e Self Talk (Il dialogo con se stessi)

Il pensiero positivo può accompagnare un individuo attraverso una lunga strada. Con un atteggiamento mentale positivo nella vita possiamo sentirci più sani e avere successo in qualsiasi cosa desideriamo.

Quando si deve prendere una decisione importante, bisognerebbe assumere un’attitudine positiva per essere in grado di gestire la situazione con efficacia. Le persone prendono continuamente decisioni e si chiedono perché mai ciò  che hanno detto o fatto non sia servito a risolvere un problema.

Capita di avere delle percezioni spiacevoli, e la nostra mente e il cervello può assimilarle e memorizzarle per utilizzarle in seguito. Il nostro subconscio è in grado di elaborare i pensieri negativi facendo uso del self-talk per inviarceli. Eseguiamo ciò che ci arriva dal profondo, che lo si voglia o no.

Sviluppare un pensiero positivo non significa nascondere la testa sotto la sabbia e ignorare le situazioni meno piacevoli della vita. Al contrario, significa semplicemente imparare ad avvicinarsi alla sgradevolezza in un modo più positivo e, quindi, produttivo. Pensare che ciò che accadrà “dopo” sia il meglio, non il peggio.

Il pensiero positivo inizia spesso con il “self-talk“, ovvero ciò che diciamo a noi stessi, nella nostra mente, quasi inconsciamente. Self-talk è, perciò, il flusso infinito di pensieri inespressi che corrono per la testa ogni giorno. Questi pensieri “automatici” possono essere sia positivi che negativi. Alcuni dei tuoi self-talk vengono dalla logica e dalla ragione. Gli altri possono derivare da idee sbagliate che si creano a causa di mancanza di informazioni.

Se i pensieri che attraversano la testa sono per lo più negativi, la tua visione della vita è molto probabile che sia quella di un pessimista. Quando, invece, i pensieri tendono ad essere positivi, allora sei già sulla buona strada: stai vivendo in base al pensiero positivo.

Tutti gli individui producono due diverse forme di comunicazione che, oltre ad avere degli effetti, plasmano e caratterizzano le proprie esperienze di vita.

In primo luogo vi può essere la comunicazione interna: pensieri, cose che la persona sente, immagina, si dice nel proprio intimo; autoistruzioni e più o meno strutturati dialoghi con il proprio mondo interno. In secondo luogo si può sperimentare la comunicazione esterna: parole, tonalità espressioni facciali, portamenti del corpo, azioni fisiche che servono a comunicare con il mondo esterno.

Ogni comunicazione, interna o esterna che sia, si traduce in un’azione in grado di produrre degli effetti o delle conseguenze per l’individuo che l’ha posta in essere.

Quando si parla di Self Talk si fa riferimento al processo di verbalizzazione interno per mezzo del quale l’individuo, commenta a sé stesso qualcosa. Ciò può avvenire in diversi modi, ad esempio, quando egli si incoraggia, si arrabbia, si incita, si dà sicurezza, si abbatte o quando si spiega gli accadimenti, giudica i propri comportamenti e quelli altrui.

Solitamente, il dialogo interno scaturisce ed è strettamente connesso ai pensieri dell’individuo: si pone a tal riguardo la questione legata al controllo dei pensieri negativi.

In talune circostanze, infatti, può essere opportuno o d’aiuto indirizzare il pensiero adeguatamente, in modo da favorire degli stati mentali che consentono di esprimere al meglio le proprie potenzialità.

Fisiologicamente ogni persona trascorre una gran quantità di tempo a parlare con sé stesso e, in questo dialogo interno, vi possono essere diversi livelli di coscienza e consapevolezza. Non sempre vi è consapevolezza, ma quello che pare importante evidenziare è che i pensieri sono in grado di influenzare direttamente le sensazioni, le azioni e più in generale il modo soggettivo di concepire e vedere il mondo. Ma se da un lato pensieri appropriati e positivi elecitano sentimenti di adeguatezza al compito e facilitano di conseguenza una buona qualità della vita, dall’altro pensieri inappropriati e negativi suscitano percezioni di inadeguatezza e apprensione che condizionano sfavorevolmente la propria esistenza.

Per prendere la decisione migliore dobbiamo pensare in modo da sovrastare le idee sfavorevoli. Pensare positivo: ad esempio “io posso farcela” o “sarò in grado di risolvere questo problema da solo”. Mantenere questo atteggiamento costantemente determina che alla fine il subconscio si defili e lasci che il self-talk diventi positivo.

Se stiamo pensando e facendo cose negative che influiscono sulle nostre scelte, non andremo mai da nessuna parte. Il nostro benessere diminuirà piuttosto rapidamente in quanto non saremo incoraggiati a smuoverci, avere una vita sana o cucinarci un pasto sano. I pensieri negativi prenderanno il controllo e tenderanno a distruggerci.

Non lasciate che i pensieri negativi rovinino la vostra vita – prendete il controllo e cominciate a pensare positivamente quando parlate a voi stessi e a sviluppare un atteggiamento mentale conforme col pensiero positivo. Imparate ad autogestirvi e guadagnerete la sicurezza di non lasciare che i pensieri negativi si impossessino di voi.

Ci sono molti modi per sviluppare metodiche di self-talk che aiutino a creare un pensiero positivo. Se vi abituate a parlare con voi stessi, ad esempio, potreste davvero arrivare a conoscervi e iniziare a sentirvi meglio con l’immagine che avete di voi.

Utilizzate qualsiasi modalità vi faccia sentire bene come se fosse un pulsante d’accensione. Per esempio, potete iniziare a riconoscere che avete la facoltà di scegliere.

Self Talk – Come funziona:

Le possibilità che ho di fronte a me sono vaste. Posso rendere la mia vita migliore, se solo ci penso. Questi sono i pensieri che è possibile utilizzare nel self-talk per realizzare una conversazione che aiuti a scoprire come migliorare la qualità della vita.

Il dialogo con se stessi è una pratica di guarigione. 

Self talk 1:

Ho la capacità per portare a termine ciò che mi ero prefisso oggi? Certo. Ce la posso fare. Devo ripartire le mansioni più impegnative e lavorare per step successivi. Entro la fine della giornata avrò completato i miei compiti. Ho intenzione di iniziare adesso.

Self talk 2:

Ho mangiato e bevuto troppo ieri sera. Mi sento inutile oggi. Sono inutile? No, non lo sono, ho semplicemente fatto uno sbaglio e mi sforzerò di evitare che questo errore si ripeta. Questo significa trarre profitto dal mio errore.

Self talk 3:

Perché faccio lo stesso errore di continuo? Brainstorm: esattamente qual è stato l’errore? Perché è un errore? Come è capitato? Cosa mi ha portato a sbagliare? In che circostanze ho compiuto l’errore?

Il primo passo è riconoscere l’errore. Una volta compreso il motivo per cui è stato commesso l’errore, verrà accettato e si passerà a trovare i modi per evitare che si verifichi una seconda volta. Determinare la sequenza di eventi che hanno condotto all’errore sarà altresì d’aiuto per trovare la causa. Se è possibile determinare chi o cosa vi ha influenzato in questo percorso, ciò sarà d’aiuto per sbarazzarvene.

Self talk 4:

La gente non mi apprezza. Perché non piaccio loro? Esattamente cosa ho fatto di così sbagliato per non piacere alle persone? Brainstorm: con che tipo di persone vi rapportate? Avete bisogno di queste persone nella vostra vita? Forse questi individui non fanno altro che star sempre ad esprimere giudizi e provano piacere nel far ricadere le colpe sugli altri.

Avete chiesto a queste persone perché non piacete loro? Forse esse vivono la vostra stessa situazione. Forse avete un problema che vi fa sentire inadeguati e parlandone con voi stessi potreste identificarne la fonte.

Parte del problema forse è che non apprezzate la vostra immagine interiore. Che sentimenti provate verso di voi? Avete realmente capito chi siete? Qual è il vostro atteggiamento verso la vita? Qual è il vostro atteggiamento mentale verso voi stessi?

Utilizzare il self-talk e il pensiero positivo può aiutare a conoscervi meglio. Vi guiderà nello scoprire le risposte che sono state davanti a voi per tutto questo tempo. Ricercate ogni elemento del vostro self-talk. Quando parlate con voi stessi, prestatevi attenzione come fareste se steste ascoltando il vostro più caro amico.

Salute attraverso il pensiero positivo

Realizzatevi e siate più sani con il pensiero positivo e self-talk. Con costanza, dite a voi stessi ogni giorno che ce la farete. Impostate i vostri obiettivi ora, in modo che sappiate cosa volete ottenere dai vostri sforzi.

Volete perdere una taglia, perdere peso, rinforzare i muscoli, o ridurre lo stress? È possibile fare queste cose e molto più, pensando positivo.

Impostate un obiettivo e segnatevelo. Questo è un modo di iniziare a pensare positivamente. Comporre un elenco di obiettivi aiuta ad alleviare la tensione e la definizione degli obiettivi vi offrirà qualcosa di positivo su cui lavorare. Collocate l’obiettivo più importante nella parte superiore in modo da averlo sempre in evidenza. Quando li raggiungerete, spuntateli dalla lista. Ciò vi aiuterà a vedere il vostro potenziale e rafforzare i vostri progressi quando inizierete il vostro percorso verso il pensiero positivo.

Ricompense di un atteggiamento mentale positivo e del self talk

Premiatevi ogni volta che raggiungete un obiettivo. Compratevi qualcosa di nuovo da indossare. Mettete una nota sul frigorifero quando avete perso peso, acquistate una nuova bici e utilizzatela quando avrete irrobustito i muscoli, insomma divertitevi e ricercate momenti piacevoli. Comunicate i vostri successi a voi stessi (e agli altri, se vi ascoltano e vi sostengono) quando raggiungete un obiettivo.

Non smettete di pensare positivo una volta che avete iniziato a spuntare i vostri obiettivi. Trovatene di nuovi per andare ancora più in là e per ricercare ancora maggior realizzazione personale. Non guardatevi indietro ma sempre avanti , attingendo al pensiero positivo ed al dialogo con voi stessi.

Essere positivi aiuterà a prevenire molte condizioni negative e vi sembrerà di essere delle persone nuove quando inizierete a vedere quanto meglio ci si sente semplicemente pensando positivo.

Godetevi il vostro nuovo benessere e felicità con il pensiero positivo e il self-talk – siete arrivati lontano. Continuate a spingervi oltre per ottenere ancora più successo.

Continuate il dialogo con voi stessi ogni giorno, in modo da stabilire un modello di pensiero positivo. Se lo interromperete tornerete indietro e dovrete ricominciare tutto daccapo per raggiungere i vostri obiettivi. È anche possibile fare affidamento su gruppi di sostegno, familiari, amici, ecc. per raggiungere i vostri obiettivi. Basta applicarsi giorno per giorno per raggiungerli.

Iniziate ora!

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *